BIOGRAFIA

"Carole A. Feuerman è riconosciuta, insieme a Duane Hanson e John D'Andrea, come uno dei tre maggiori scultori iperrealisti americani che hanno iniziato il movimento negli anni Settanta.

La carriera di Feuerman si estende su quattro decenni e quattro continenti. Attraverso le sue sculture, crea manifestazioni visive delle storie che vuole raccontare, di forza, sopravvivenza ed equilibrio. Ha insegnato, tenuto conferenze e tenuto workshop al Metropolitan Museum of Art, al Solomon Guggenheim Museum, alla Columbia University e Grounds for Sculpture. Nel 2011 ha fondato la Carole A. Feuerman Sculpture Foundation. Il suo lavoro è stato incluso in An American Odyssey 1945-1980 con i più importanti artisti del secondo dopoguerra americano. Una mostra personale completa nel 2005 si è tenuta al QCC Art Museum/CUNY dal titolo Resin to Bronze Topographies con all’interno delcatalogo saggi scritti dai critici John Yau e Donald Kuspit. A seguire l'installazione del suo lavoro a Grounds for Sculpture in New Jersey. Feuerman ha avuto retrospettive personali al museo El Paso Museum in Texas, all'Huan Tai Hu Museum della provincia di Jiangsu in Cina, al Clayarch Gimhae Museum, al Daejeon Museum e al Suwon Museum's in Corea. Nel 2009 espone la sua sculturaMoran a Palazzo Strozzi a Firenze in una mostra intitolata Art of Illusions,Masterpieces of Tromp L'oeil from Antiquity to the Present. Nel 2013, la sua scultura The General's Daughter è stata esposta alla National Portrait Gallery della Smithsonian Institution, Washington, DC. La sua scultura Monumental Quanè stata esposta nel Frederik Meijer Sculpture Garden a Grand Rapids, Michigan. Nel 2007, durante la Biennale di Venezia, Feuerman ha tenuto una mostra personale a Venezia dal titolo By the Sea, con la sua scultura monumentaleSurvival of Serena per la prima volta. È stata curata da John T. Spike. E' stata riproposta nel 2017 alla sua mostra personale ai Giardini Marinaressa per Personal Structures - Open Borders, una delle tante mostre collaterali della Biennale di Venezia. Più tardi lo stesso anno la scultura, vince il primo premio alla Biennale di Pechino e viene esposta al Museo Nazionale Cinese. Nel 2017, Survival of Serena è stata scelta dal Dipartimento Parchi & Ricreazione della città di New York per la mostra a Soho, New York. Nel 2018, è stata esposta a Central Park per la celebrazione dei 50 anni di arte pubblica nei parchi di New York e di nuovo alla sua mostra personale in Sculpture Link a Knokke-Hoist, in Belgio. Le sue sculture iconiche, Catalina The General's Daughter, sono in viaggio in una mostra collettiva intitolata 50 Years of Hyperrealistic Sculpture. La mostra è nata nel 2016 al Museo de Bellas Artes de Bilbao, Spagna, per poi viaggiare all'Academia de Bellas Artes di Madrid, al Marco Museo de Arte Contemporáneo di Monterrey, al Museo d'Arte Moderna danese, alla National Gallery of Art di Sidney, al Kunsthal Tübingen in Germania, all'Heydar Aliyev in Azerbaijan, ed è ora al National Chiang Kai-Shek Memorial Hall di Taipei, Taiwan. La scultura di Feuerman The Golden Mean, è di proprietà della città di Peekskill, N.Y. ed è installata nel Riverfront Green Park. Il suo monumentale Double Diver, a spirale 36 piedi nell'aria, è di proprietà della città di Sunnyvale, California.

La sua arte è inclusa nelle collezioni del Presidente e Senatore Hillary Rodham Clinton, della Frederic R. Weisman Art Foundation, del Dr. Henry Kissinger, della Michael Gorbaciov Art Foundation, della Malcolm Forbes Magazine Collection e dello State Hermitage in Russia. I premi selezionati da Feuerman includono il Best in Show alla Terza Biennale Internazionale d'Arte di Pechino, Pechino, CN, il premio Lorenzo De Magnifico 2001 per la Biennale Internazionale: Dell'Arte Contemporanea a Firenze, Italia, il Premio d'Onore nel 2002 per l'Ausstellungszentrum Heft a Huttenberg, Austria, e il Premio Medici assegnato dal Comune di Firenze.

Alcuni articoli da parte della critica sono inclusi in: "In the Swim: Carole A. Feuerman's Sculptures Stay in Shape", di John T. Spike, maggio 2005, Art & Antiques Magazine; "Hudson- Inspired Art, Popping Up All Over", di Susan Hodara, 2012, il New York Times; "In Trumps America, It's Hard To Be a Realist" di Michael Kramer, 2017, the Forward; e "How China Gave Sculpture's Queen of Hyperrealism Carole A. Feuerman One of her First Breaks", di Kavita Daswani, 2018, the South Morning Post.

Ci sono cinque monografie a colori sul suo lavoro, tra cui il suo ultimo catalogo raisonné di Scheidegger & Spiess. La sua prima scultura nuotatrice, Catalina è inclusa in A History of Western Art, pubblicata da Harry N. Abrams, e scritta da Anthony Mason e John T. Spike. È possibile vedere il suo lavoro in musei, così come in collezioni private e pubbliche in tutto il mondo. Feuerman è sposata con tre figli e cinque nipoti. Vive e lavora a New York City".

Stephen Foster, Ph.D., Storico dell'arte


Dichiarazione dell'artista

Attraverso le mie sculture trasmetto i miei sentimenti sulla vita e sull'arte. Per me è molto più facile esprimere le mie emozioni attraverso la scultura che attraverso le parole. Rappresento la vita interiore di ogni immagine che creo per catturare la passione e la sensualità del mio soggetto. In questo modo, il mio lavoro parla allo spettatore, evocando sia una risposta emotiva che intellettuale.

Le mie prime sculture iperrealiste invitano il pubblico a contemplare l’intrigantedicotomia della realtà nella vita e nell’arte. Mentre il mio attuale lavoro in metallo èispirato alle forme idealizzate delle antiche civiltà, le mie opere trompe-l’oeil, sonorappresentate come realtà frammentata. Anche se viene presentata solo una partedel corpo, un’ampia gamma di dettagli fa sì che ogni figura prenda vita. Al contrario, i soggetti classici del mio lavoro in metallo sono realizzati attraverso una tecnica che ho sviluppato per sgocciolare e versare materiali fusi.

Nel corso della mia carriera artistica, il mio stile ha subito molte trasformazioni, mala mia passione per l’arte e il mio amore per la creazione artistica durano neltempo.

Carole A. Feuerman

 

 

English | EspañolFrançais | 中文 | 한국어 | Русский | Deutsch | Ελληνικά